Per amore dei figli

Per amore dei figli ho (momentaneamente) perso un occhio.
Ma ho anche sperimentato l’ipertonica sparata nel naso, le pappette dell’inizio (fatte mezza volta, poi anche no), i pannolini (pannoloni nel post partum), le tutone con i piedi, il timo spalmato, viaggiare contro senso di marcia, l’aspiratore nasale.
Pratiche spesso molto fastidiose.
Lo dico a me e a chi vuole prendere questo pensiero anche per sè: non diamo mai per scontato i nostri figli, la loro routine, il poter decidere noi cosa sia buono per loro.
Oggi penso che ai miei bambini voglio donare ancor più gentilezza❤️

Poi Amore di Mamma, se attraversi la strada senza darmi la mano, ti stacco le ditina 💪🏻

Ad oggi Enea ha imparato a soffiarsi il naso, non porta più il pannolino, il timo se lo spalma da solo e gli piace e non viaggia più contro senso di marcia…e non mi dà la mano quando attraversa (limortaccisua)!!! E con le bende sull’occhio è un gran figo, noi che #coltrattoreintangenzialeandiamoacomandare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *